Aladdin (Megadrive, Virgin/Disney, 1993)

Nel 1992 uscì nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, uno dei film più acclamati della storia disneyana …Aladdin.  Questo straordinario lungometraggio animato, basato sul famoso racconto arabo “Aladino e la lampada meravigliosa”, fu uno dei più grandi successi cinematografici di quell’anno incassando più di 500 milioni di dollari e ricevendo moltissimi premi. Come spesso accadeva, al film seguiva un massiccio merchandise che andava dagli accessori per la scuola all’album di figurine, fino ad arrivare alla realizzazione del videogioco che la Disney affidò alla Virgin Interactive. Al progetto prese parte David Perry, già autore dei fantastici platform”Cool Spot” e “Global Gladiators”, al quale fu affiancato un team di disegnatori Disney con lo scopo di riprodurre la stessa atmosfera presente nel film. Il risultato fu strepitoso.

Uscito nel novembre ‘93, anche in versione bundle con la console Mega Drive II, il gioco ripercorre la trama del film attraverso dieci livelli di puro divertimento arricchiti dai vari “bonus stage”, sbloccabili raccogliendo i “Gettoni del Genio” e i “Gettoni di Abu”, dove avrete la possibilità di guadagnare vite extra e tanti altri premi che vi torneranno utili nel gioco. Armati di spada e mele, vi ritroverete quindi nei panni del giovane Aladdin che, in compagnia dalla sua fidata scimmietta Abu e l’aiuto del folle Genio, dovrà affrontare i tanti nemici e le innumerevoli insidie presenti sul cammino verso il palazzo del Gran Visir Jafar dove è prigioniera la bella principessa Jasmine, il tutto racchiuso in una giocabilità impressionante e un mix di fluidità e divertimento mai raggiunti prima.

Graficamente Aladdin è strepitoso. Per la sua realizzazione venne adottata una nuova tecnica denominata DIGICEL PROCESS che consisteva nel disegnare i fotogrammi in singoli riquadri e successivamente, una volta acquisiti tramite scanner, venivano compressi per adattarli alle capacità di memorizzazione del Megadrive in modo da replicare con massima fedeltà, animazioni e personaggi presenti nel film. Gli scenari, su più livelli, davano un senso di profondità incredibile, adeguandosi in maniera impeccabile e precisa ai movimenti del personaggio.

 

Per quanto riguarda le musiche e gli effetti sonori Aladdin fa affidamento sulle tracce musicali del film, alle quali sono state aggiunte cinque melodie realizzate esclusivamente per il gioco da Tommy Tallarico. E anche qui riescono a stupire con una colonna sonora magnifica.

In sostanza Aladdin è un capolavoro con la C maiuscola, uno di quei giochi da avere assolutamente… Io stesso comprai il Mega Drive solo ed esclusivamente per giocare con questo incredibile videogame. Forse l’unico difetto che possiamo riscontrare è la facilità dei primi livelli, bisognerà infatti arrivare a metà gioco per trovare le prime difficoltà, ma il tutto è facilmente risolvibile cambiando il “difficult level” nelle opzioni principali. Per farvi capire l’importanza che questo gioco ha avuto nella storia dei videogames, sappiate che al primo posto dei giochi per Megadrive più venduti c’è Sonic 2, al secondo… Aladdin!

Annunci
Lascia un commento

2 commenti

  1. Leggendario, oserei dire 🙂 unico gioco di un marchio della Disney che mi piaccia 🙂

    Rispondi
    • marfo83

       /  20 novembre 2011

      La Disney negli anni ’90 spaccava, era sinonimo di garanzia in fatto di videogames e Aladdin, Castle of Illusion e The Lion King formano un trio spettacolare… Tre giochi da avere assolutamente… 😉

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: