Recensione X-Men Mutant Academy 2 (2001, Activision, Psx)

E chi lo avrebbe mai detto che avrei trovato un gioco degno di lode sugli X-men per la mia Ps1 che non fosse targato Capcom? Sorpresa delle sorprese, così definirei questo simpaticissimo X-Men Mutant Academy 2. Ebay è una miniera d’oro per il retrogaming e si possono trovare gioielli come questo a prezzi ridicoli. Prodotto sul finire dell’era Ps1 ha avuto ingiustamente poco risalto, ma è un prodotto davvero curato, come vedremo.

Trattasi di un picchiaduro 3d, ma dalle meccaniche bidimensionali (alla Street Fighter 4 -o al vecchio Mortal Kombat 4- per intenderci). Il mondo degli X-Men e lo stile Marvel sono perfettamente rappresentati in ogni fotogramma che appare a schermo: il filmato introduttivo (ben realizzato), i menu colorati, i loading screen pieni zeppi di immagini originali e magistralmente realizzate dai disegnatori di casa Stan Lee. Il gioco ci permette di sfruttare ben 18 “uomini X” in totale (di cui 2 da sbloccare, compreso Spiderman, malgrado non faccia parte dell’universo X). Le modalità sono le classiche Arcade, Training (qui detto Academy perchè si svolge nella leggendaria accademia del dottor Xavier), il Vs e la modalità Cerbero che dà accesso a tutti gli extra sbloccati completando l’Arcade con i vari protagonisti. Notevole il fatto che, tra le cose da sbloccare, ci siano alcuni rari e particolari artwork preliminari sui personaggi che anticipano lo stile, la scenografia e la storia del primo film della trilogia degli X-men, con Hugh Jackman. Davvero una bella sorpresa. I personaggi sono tutti ottimamente caratterizzati e ben doppiati. Devo dire che non mi aspettavo un così ben lavoro da un prodotto così (non conoscevo nemmeno il precedente capitolo, di cui comunque questo seguito è sicuramente un upgrade). Le movenze di introduzione rispecchiano profondamente il carattere che la Marvel ha impresso ad i suoi personaggi nel tempo: così Wolwerine è cazzuto e violento, feroce; Cyclope è calmo, ma inesorabile; Magneto è cattivo e dominato dal senso di onnipotenza, ecc ecc… Il bello di questo prodotto è che non è scontato come sembra. Gli incontri sono abbastanza seccanti, almeno all’inizio, anche a livello medio, e si resta di stucco di fronte ad alcune combo così forti che e veloci che sembrano impossibili da parare. In effetti, bisogna schivare molto gli attacchi, che si tratti degli artigli di Logan o del potere di Magneto. Alcune tecniche non possono essere contrastate e questo deriva dal pessimo sistema di bloccaggio, mal bilanciato, unico grande difetto del titolo. Chiaramente non siamo di fronte ad un simulatore di lotta, ma sarebbe stato più utile un maggior equilibrio tra ttacco e difesa. Comunque, imparare le combo non sarà facile: non sono numerose, ma sono complesse e richiedono un’ottima tempistica, soprattuto per tizi come Havok e Cyclope che utilizzano quasi tutte tecniche a distanza. Gli avversari si rivelano ossi duri e verso la fine ci danno davvero del filo da torcere. Le meccaniche sono quelle classiche di un picchiaduro 2d, malgrado l’engine. E questo non è certo un difetto. Insomma, non solo è stato rispettato in pieno lo spirito del fumetto ma siamo di fronte ad un prodotto di sostanza, serio e completo.

Tecnicamente, sono rimasto ancor più sorpreso. La grafica è curatissima. I modelli sfoggiano un ottimo numero di poligoni e sono texturizzati benissimo; gli effetti di luce sono sorprendenti per qualità, soprattutto quelli dei raggi laser. Notevoli gli stage (ambientati ovviamente nelle classiche location Marvel, tipo l’accademia di Xavier), formati da sfondi 2d ed elementi 3d ottimamente realizzati. Le animazioni sono notevoli, molto piacevoli, fluide e sono presenti solo sporadici rallentamenti, ma solo nella fase dell’end match. Per il sonoro nulla da dire, le musiche sono di ottima fattura, tese e frenetiche spesso, altre volte epiche e discreti sono gli effetti sonori. Tenendo conto di ciò che c’è da sbloccare direi che la longevità è buona, senza dubbio.

Congliato a tutti gli amanti del vero mondo X-Men targato Marvel, cioè quello dei fumetti, ed a tutti gli amanti dei buoni picchiaduro, dove non contano solo i muscoli o la pressione sistematica di 1 o 2 tasti, ma un minimo di strategia. Perla inaspettata.

Giudizio finale: GOOD

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: